L’EMODIAFILTRAZIONE ON LINE RIDUCE LA RESISTENZA AGLI ESA: RUOLO DELL’EPCIDINA

INTRODUZIONE E SCOPO

Nei pazienti in emodialisi (HD), l’anemia è associata con una riduzione della sopravvivenza; studi recenti hanno dimostrato che l’epcidina (HEP), peptide prodotto dal fegato dopo stimolo dell’IL6, può mediare l’ESAs resistenza.

Si è ipotizzato che l’emodiafiltrazione on-line ad alta efficenza (OL-HDF) sia in grado di ridurre il fabbisogno di ESAs migliorando lo stato infiammatorio. Scopo di questo studio è valutare l’effetto di differenti tecniche dialitiche sulla ESAs resistenza.

METODI

Studio multicentrico, prospettico, randomizzato in singolo cross-over (A-B or B-A) in 40 pazienti (maschi 65%, età media 67.6±14.7 anni e età dialitica media 48±10 mesi) randomizzati in due gruppi (Fig1): BHD con polisulfone a basso flusso o OL-HDF con polisulfone ad alto flusso e volume di scambio > 20 litri per seduata. Dopo sei mesi i pazienti sono stati shiftati all’altra tecnica dialitica per ulteriori sei mesi. Registrazione bimensile di dati clinici, valori di Hb, dose ESAs, markers infiammatori, 2 microglobulina (b2M), HEP (DRG, Germany) e indice di resistenza all’ESAs (ERI) rapporto tra la dose di ESAs settimanale e il peso per i livelli di Hb. I dati sono stati analizzati utilizzando il test X² e il test Mann-Whitney e il coefficente di Spearman.

RISULTATI

Significativa riduzione dei livelli di ERI in pazienti trattati con OL-HDF dopo 4 mesi di trattamento (6.6±1.1 a 5.3 ±0.86 UI sett/Kg/Hb, p<0.0) (Figura 2) con una significativa correlazione tra HEP e ERI (r=0.52, p<0.001) (Figura 3).

I livelli di b2M diminuiscono significativamente nel gruppo trattato in OL-HDF (42.8±2.5 a 27.1±1.7 mg/L; p<0.01) (Figura 4).

CONCLUSIONI

La significativa riduzione di ERI nei pazienti trattati in OL-HDF suggerisce una maggior efficacia di questa tecnica dialitica nel ridurre lo stato infiammatorio. La correlazione positiva tra ERI ed HEP supporta il ruolo di questo peptide nello sviluppo dell’ESAs resistenza; i minori livelli di b2M in OL-HDF confermano il maggior effetto depurativo dell’HDF on line nel campo delle medie molecole.